Bilancio delle attività 2017

16 giugno: nasce la nostra associazione, nasce “IL TRENO DEL SORRISO”. Ne fanno parte ventisei membri anche se la costituiscono diciannove persone.
All’atto della costituzione vengono eletti il Presidente (Cristiano Di Benedetto), il Vice Presidente (Beatrice Brullo), la Segretaria (Maria Grazia Caputo), il Tesoriere (Pasqua Cormio) e altri cinque consiglieri (Luisa Giusto, Silvia Caputo, Valentina Achille, Michele Sparno, Arcangela Cosentino).

26 giugno: prima uscita di nostri sei clown (Nonno Michele, Ricciolo, Sapientina, Striscetta, Pennichella, Puffetta) al Parco della Vittoria dove, con l’associazione “Vivere a Colori”, abbiamo animato, ballato e giocato con alcuni bambini, che vivono in stato di disagio sociale.
Prima esperienza che ha divertito i bambini e trasmesso ai nostri clown la consapevolezza dell’utilità della nostra missione: “dare un sorriso a chi ne ha bisogno …”

4 luglio: seconda uscita affiancando ancora una volta l’associazione “Vivere a Colori” dove i nostri clown Puffetta, Tortina e Grissino hanno ballato e animato l’evento festeggiando così tutti i nonni presenti che in quel mese compivano gli anni.
Un evento all’insegna del “diamo un calcio alla malinconia”, riuscendo così a rallegrare i festeggiati.

14 luglio: siamo stati presenti al “Giullare dei Piccoli” presso la Villa Comunale, dove abbiamo partecipato alla parata con alcuni dei nostri clown.

17/23 luglio: per una settimana abbiamo partecipato al “Giullare” edizione 2017 dove siamo stati presenti tutte le sere col nostro stand animato dai nostri clown-dottori. In questa occasione abbiamo conosciuto Santo Nicito, vincitore del Festival del Giullare con lo spettacolo “Le Navi di Lazzaro”. Durante questa settimana, dal lunedì al sabato i nostri clown Puffetta e Spillo hanno partecipato ad un workshop formativo presso il Centro Jobel, sede della manifestazione “Il Giullare”.

26 luglio: abbiamo partecipato ad una giornata della colonia estiva organizzata dalla parrocchia “Madonna di Fatima” per i bambini con disponibilità economiche ridotte; a questo evento hanno partecipato i clown Pomodoro, Sfogliatella, Chiodino, Cipollotta, Ricciolo, Stellina, Palloncino e, ancorchè sia risultato non certamente facile vista la diffidenza dei bambini, siamo riusciti alla fine e grazie all’individuazione di una bambina “jolly” a divertirci ma specialmente a far divertire i bambini stessi, coi quali alla fine abbiamo fatto anche merenda con pane e pomodoro.

4 agosto: una delle esperienze più interessanti e indimenticabili, è quella che abbiamo vissuto incontrando Miloud, un clown franco-algerino che ha vissuto in strada e creato la fondazione “Parada” con lo scopo di recuperare bambini e ragazzi che vivono nei sotterranei delle città dell’Est. Il corso di Miloud consiste in un percorso che ti porta, a livello della clowneria, a scoprire il proprio sentire, atto a gestire il contatto tra il clown e gli operatori socio sanitari

27 e 29 agosto: nella Villa Comunale, invitati dall’associazione “Il Colore degli Anni”, abbiamo partecipato a due giorni di giochi e laboratori con tanti bambini. Vi hanno preso parte i clown Puffetta, Chiodino, Nonno Michele, Pomodoro, Cipollotta, Spillo e Risatina.

7 settembre: presso Palazzo San Giorgio abbiamo avuto l’incontro col Presidente della Loggia Bensalem, con la quale abbiamo sottoscritto una convenzione che ha fruttato, come prima collaborazione, un sovvenzionamento di duemila euro, da investire nel corso di formazione con Santo Nicito e nell’acquisto di materiale per l’associazione.

29, 30 settembre – 1 ottobre: Puffetta, Pomodoro, Nonno Michele e Spillo hanno partecipato in rappresentanza della nostra associazione al Clown Clown Festival di Monte San Giusto, dove hanno vissuto la vita del clown con tanti altri colleghi provenienti da tutta Italia; in quell’occasione hanno avuto l’opportunità di conoscere un parroco clown proveniente dal Salento, il Pimpa che opera nei paesi martoriati dalla guerra, l’associazione “Tu Amore” che offre ospitalità ai familiari dei ricoverati in ospedale, Andrea Caschetto conosciuto anche come “ambasciatore del sorriso nel mondo”, Paolo Ruffini con il suo teatro sperimentale per ragazzi down-up . Sono stati tre giorni pieni anche di laboratori, teatro, riunioni, assemblee, di sorrisi. Un’esperienza che sarebbe da ripetere.

20-21-22 ottobre: primi tre giorni di full immersion nel corso formativo tenuto da Santo Nicito, un clown formatore, attore e regista dell’APS Pagliacci Clandestini di Reggio Calabria, nel corso del quale chi ha partecipato ha imparato molteplici tecniche di clownismo, dal trucco all’approcciarsi ai degenti, dall’espressione corporale alla gestione dello spazio, alla scoperta del clown che alberga in ognuno di noi e … tanto altro ancora. Un grazie di cuore va rivolto a Santo Nicito per la sua professionalità e umanità dimostrata durante tutte le giornate dedicate.

29 ottobre: abbiamo partecipato all’evento “Nonno Ascoltami” tenutosi a Barletta, nel quale abbiamo fatto animazione per i “nonni” anche in compagnia di altre associazioni ma anche ascoltato tanti racconti, compresi quelli della guerra, da parte dei nonni. Vi hanno preso parte i nostri clown Striscetta, Puffetta, Nonno Michele, Pomodoro, Grissino, Cipollotta e Spillo.

3, 4 e 5/17, 18 e 19 novembre: altre sei giornate dedicate alla formazione con Santo Nicito.

19 novembre: nella “Giornata dei diritti dell’Infanzia” abbiamo vestito, per la prima volta, i panni del clown interpretando varie gag interpretate dai clown Pennichella, Cipollotta, Carciofina, Merendina, Nonna Pasqualina, Pomodoro tutti presentati da Puffetta. Il tutto sotto la regia di Santo Nicito che ci ha fatto notare gli errori commessi ma ci ha anche fatto i complimenti per la nostra performance. N In questa occasione abbiamo anche fatto volantinaggio per l’associazione, coi nostri clown Trottolina, Striscetta, Chiodino e Sfogliatella.

4 dicembre: i bambini della scuola elementare “De Amicis” hanno preparato alcuni disegnini destinati ai bimbi dell’Ospedale Pediatrico Oncologico di Bari. Sono andati a ritirali Nonna Pasqualina con Striscetta e Ricciolo. Nonna Pasqualina ha letto una bella fiaba sulla solidarietà ed ha raccolto i loro disegni in un magico sacchetto.

8 dicembre: due eventi importanti. Il primo è quello svolto esclusivamente da Nonna Pasqualina, nella giornata dedicata alla “Girandola per Andrea”, una giornata volta al ricordo di Andrea, la nipotina di Nonna Pasqualina precocemente scomparsa. La manifestazione si è svolta in Piazza della Repubblica.
L’altro evento è stato quello della raccolta giochi per i bambini dell’Ospedale Pediatrico Oncologico di Bari. La manifestazione, che ha visto coinvolti quasi tutti i soci, si è svolta presso l’OER. La raccolta è stata soddisfacente e parecchi bambini, accompagnati dai loro genitori, hanno dimostrato la loro bontà e il loro altruismo portando doni per i loro coetanei degenti. La visita dei comandanti della Polizia Penitenziaria, della Guardia Costiera, della Polizia Stradale e della Guardia di Finanza ha dato ancor più lustro all’evento. Sono arrivati con le loro auto di servizio colme di giocattoli.

10 dicembre: invitati dall’associazione “Orizzonti”, abbiamo partecipato al Palazzetto dello Sport di Andria alla manifestazione “Lo Sport è di Tutti”. In quest’occasione, oltre a Puffetta, Pomodoro, Cipollotta e Spillo, per la prima volta ha partecipato anche Grillo Parlante. E’ stata una manifestazione che ha messo in risalto la “non diversità” tra normodotati e diversamente abili, specie quando si parla di sport.

16 dicembre: ci siamo recati al RSA Elleuno Compass di Andria (ex San Raffaele) che ospita anziani per la maggior parte infermi sulla sedia a rotelle. Abbiamo messo in atto le nostre gag e alla fine, all’atto di salutare e andarcene, abbiamo voluto coinvolgere tutti i presenti, degenti e personale della struttura, in un turbine di musica anni 50-60-70, canti e balli. Vedere quei “vecchietti” sorridenti e gioiosi ha aperto l’animo a tutti noi. Speriamo di poter ripetere questa esperienza carica di altruismo e di umanità reciproca. Chi c’era dei nostri? Puffetta, Pomodoro, Carciofina, Merendina, Cipollotta, Pennichella, Nonno Michele, Trottolina, Spillo, Striscetta e Grillo Parlante.

17 dicembre: ci siamo recati alla scuola elementare “Petronelli” per ritirare i giocattoli che gli alunni avevano donato per i bambini dell’Ospedale Pediatrico Oncologico di Bari. A raccogliere i doni c’erano Puffetta, Nonno Michele, Spillo, Carciofina, Pennichella e Grillo Parlante.

21 dicembre: abbiamo consegnato i giocattoli all’Ospedale Pediatrico Oncologico di Bari, dove Puffetta, Pomodoro, Cipollotta e Nonno Michele hanno vissuto un’esperienza nuova, toccante ed allo stesso gioiosa. Infatti, grazie all’incaricato dell’Apleti Onlus di Bari, sono potuti accedere all’interno della struttura ospedaliera dove hanno consegnato i giocattoli ad alcuni dei degenti, per la maggior parte bambini ma con la presenza anche di qualche adolescente e diciottenne.