Clown viaggiatori … in quarantena

Cari lettori, oggi a scrivervi è clown Cocchina, una spumeggiante e strampalata clown di questa colorata associazione.

Avevo davvero tanta voglia di scrivervi e farvi compagnia anche virtualmente, perché mi auguro che, come noi, ancora in molti aspettiate con prudenza prima di tornare a far spensierate attività fuori di casa.

Lo sapete già, ci occupiamo di clownterapia, una magnifica attività di volontariato che al momento è stata messa in stanby, come tutto il resto, da questo brutto virus.

Siamo sempre stati abituati a far sorridere gli altri con la nostra presenza, e potete immaginare quanto sia difficile portare sollievo e spensieratezza a distanza, senza alcun tipo di contatto, ma senza perderci d’animo “volere è potere”.

Così ci siamo cimentati in attività di ogni tipo, per far arrivare il nostro calore a chi ne avesse bisogno, anch’io, nel mio piccolo ci ho provato ed ho anche seguito il tutorial, delle mie amiche/colleghe Spillo e Trottolina, con mia nonna!(il video lo trovate in questo gruppo fb) Mai come in questo momento storico, ci siamo reinventati, riscoprendo un’altra veste della bellezza del donare.

Consapevoli di quanto sia tutto così fragile e terribilmente complicato, la nostra missione si fa ancor più intensa e nessuno di noi è disposto a mollare. Cerchiamo di fare il nostro meglio e se ciò aiuterà anche solo uno di voi, vorrà dire che la strada che percorriamo è quella giusta.

Sperando di potervi abbracciare presto,

un saluto dalla piccola, solo di statura, Cocchina!