Progetto “La valigia del clown”

Il nostro primo progett: 2017/2018

Dopo poco più di quattro mesi dalla nascita, la nostra associazione, grazie al contributo dell’associazione culturale “BENSALEM”, ha avuto la possibilità di dare vita ad un progetto di formazione specifica col formatore clown-attore-regista Santo Nicito dell’APS Pagliacci Clandestini di Reggio Calabria.

Il corso, ritenuto utile e indispensabile per farci percorrere nel modo più corretto e professionale possibile il nostro viaggio nelle varie strutture ospedaliere ed RSA, abbracciava le seguenti tematiche: Il Clown e la sua storia; Il Clown in ospedale; Vivere i luoghi di disagio; Costruzione di un personaggio clown; Il trucco del clown; Uso dello spazio scenico; Giochi di fiducia; Giochi di comunicazione; Preparazione di una performance.

Il corso, la cui durata fu concordata in 72 ore full immersion da tenersi in 4 fine settimana, ha avuto inizio il 20 ottobre e termine il 3 dicembre 2017. In questi incontri i nostri volontari hanno avuto modo di toccare con mano le difficoltà della clowneria adattata alla terapia, cosa ritenuta dalla maggio parte della gente facile da svolgere. Dopo aver assistito da bravi “alunni” alle varie lezioni tenute da Santo Nicito, hanno avuto la possibilità di mettersi alla prova in occasione dell’ultima giornata del corso.

Il formatore, per poter abbattere il muro della timidezza che in ognuno di noi alberga, aveva organizzato un’esibizione da tenersi nella Villa Comunale di Trani, in una domenica mattina. Con un po’ di “classica tremarella” da parte dei nostri partecipanti, l’esibizione in pubblico fu portata a termine con sorprendente successo, gratificando così il formatore Santo Nicito per il lavoro svolto. In successione si esibirono uno dopo l’altro i clown Nonna Pasqualina alle prese con l’uovo appena covato dalla sua gallina, Pomodoro silenziosamente in giro con la sua valigia in cerca di …. non si sa visto che non parla mai, Cipollotta proveniente dal famoso Bolshoi di Mosca con la sua danza classica, Trottolina l’addomesticatrice di pulci di rientro dalla tournée col Cirque du Soleil, Carciofina con l’incontro-non incontro con Merendina, Pennichella il tedesco sempre stanco e dormiglione, Spillo col suo essere il disturbatore per eccellenza, presentati dal clown bianco Puffetta che fungeva anche da narratrice, e supportati dalla presenza di altri clown quali Chiodino, Striscetta, Sfogliatella.

Quindi possiamo dire, anzi affermare, che questo corso è stato interessante e istruttivo oltreché valido per la missione che ci eravamo proposti, quella di portare un sorriso a chi stava attraversando un momento di sofferenza e tristezza.

Concludere con un ringraziamento a Santo Nicito per ciò che ci ha messo oltre la sua professionalità è d’obbligo, e ci fa piacere farlo anche con un abbraccio simbolico.

Grillo Parlante